fbpx
a
d

WE ARE BRUNN

Let’s Work Together

Internet

Internet lento, di chi è la colpa?

La lentezza della connessione ad internet, sia per lavoro o per svago, è un problema che prima o poi tutti dobbiamo affrontare.

La prima cosa che facciamo è chiamare, anche in maniera piuttosto adirata, il nostro gestore telefonico (o Internet Service Provider), il quale ci risponderà che per lui la linea funziona benissimo e che il problema riguarda sicuramente il nostro computer o qualche interferenza sul nostro router wi-fi.

 

Premessa

La velocità di download che vediamo ben pubblicizzata dai vari gestori telefonici è intesa, soprattutto nei contratti residenziali, come “picco massimo” ovvero come velocità massima raggiungibile in condizioni ottimali e non come velocità garantita, che di solito è molto ma molto più bassa.

 

Ma allora cosa fare in questi casi?

La prima cosa da fare per capire se Internet è lento per colpa dell’operatore è testarne la velocità effettiva. Un ottimo tool che vi consigliamo di utilizzare è lo speed test di nperf, il quale consente di misurare con precisione la velocità e la latenza della connessione. Ripetiamo i test con almeno due browser diversi, e poi facciamo la media per avere una idea realistica di quanto sia realmente veloce la nostra rete.

Consigliamo inoltre di eseguire il test disattivando il wi-fi del vostro PC collegandolo direttamente, attraverso un cavo di rete RJ45, al router, in modo da bypassare eventuali interferenze della linea wireless.

 

Test si, ma con VPN

Fatto ciò, vi consigliamo di installare una Virtual private network (VPN), magari attivando una prova gratuita di uno dei tanti servizi che troviamo online e di ripetere nuovamente il test in quanto una Virtual private network è una rete privata virtuale che maschera il nostro indirizzo IP e devia il percorso dei nostri dati (in entrata e in uscita) per rendere anonima la navigazione.

Le VPN hanno il grande vantaggio di aumentare la sicurezza e la privacy della nostra rete, ma anche lo svantaggio di rallentare la connessione: se dai test emergono valori più bassi dopo aver attivato la VPN è assolutamente normale.

Il problema, invece, è se con la VPN attivata la velocità di Internet aumenta: se è così allora è proprio l’operatore che ci sta rallentando, attivando il throttling sul nostro indirizzo ovvero sta volutamente rallentando la connessione in modo da poter tenere collegati, a parità di infrastruttura, più utenti paganti.